Materiale - Microcemento Microtopping

MATERIALE

Microtopping è un materiale composto da un polimero liquido e da una particolare miscela cementizia, che vengono mescolati manualmente dagli applicatori Idealwork prima di ogni posa, a seconda del risultato desiderato dal cliente.

Vai alla pagina »

Estetica - Microcemento Microtopping

ESTETICA

Microtopping è un materiale altamente personalizzabile, sia nel colore che nelle sfumature, negli effetti e nelle finiture. Conferisce alle superfici un effetto materico estremamente naturale ed un’estetica originale e contemporanea.

Vai alla pagina »

microtopping_features_3

CONTINUITÀ

Dai continuità alle tue idee. Tra i più grandi vantaggi di Microtopping c’è la possibilità di essere applicato senza limiti né interruzioni, in interno e in esterno, indifferentemente su pavimenti o pareti, e in generale su ogni superficie e oggetto.

Vai alla pagina »

Microtopping è una resina?

Ideal Work Microtopping non è una resina, bensì un rivestimento cementizio e polimerico, destinato alla rasatura decorativa (spessore 2-4 mm) di superfici interne ed esterne. Considerato tra i rivestimenti a maggior valore architettonico ed estetico, Microtopping è stato appositamente formulato per rivestire, recuperare, ricreare superfici ed ottenere l’effetto “ricercato” della pavimentazione “finita a cemento”, lisciata manualmente.

Microtopping è utilizzabile anche all'esterno?

A differenza di molte resine che non possono essere applicate in ambienti esterni, Microtopping è ideale per applicazioni esterne quali: terrazzi, marciapiedi, bordi piscine, portici e pareti. Microtopping è dotato di una buona protezione da: penetrazione d’acqua, sollecitazioni climatiche, sali disgelanti e raggi UV.

Posso rifare il pavimento senza rimuovere la superficie esistente?

Microtopping Ideal Work è ideale sia per la realizzazione di nuove pavimentazioni, sia per il rinnovo di superfici già esistenti con un rivestimento cementizio. La sua peculiarità è proprio quella di poter esser utilizzato sopra le vecchie pavimentazioni in legno, ceramica, calcestruzzo, senza necessità di rimuoverle.

Posso applicare Microtopping anche sopra piastrelle o parquet in legno?

Dopo un’attenta valutazione del fondo, con adeguata preparazione, Microtopping può essere installato su qualsiasi tipo di superficie. Il suo applicatore Ideal Work saprà consigliarla sulla fattibilità o meno dell’intervento ed assisterla durante la scelta della soluzione più adatta alle sue esigenze.

Posso rinnovare senza modificare i serramenti presenti?

In soli 3-4 mm di spessore, con Microtopping può avere un nuovo pavimento senza dover rimuovere o modificare i serramenti presenti nella sua abitazione (salvo che i serramenti non siano perfettamente a sfioro con il pavimento).

Le superfici in Microtopping si graffiano?

Tutte le superfici, anche le più resistenti, possono graffiarsi. Pensiamo all’acciaio (vedi carrozzeria dell’auto) che sottoposto a stress con oggetti appuntiti facilmente si graffierà. Come per tutte le superfici, questi graffi saranno più evidenti su superfici molto lucide e molto lisce. Per questa ragione, per il vostro rivestimento cementizio consigliamo la finitura opaca e un effetto più “materico”. In ogni caso, per ripristinare la superficie graffiata, è possibile eseguire manutenzioni straordinarie, come nel caso delle superfici in legno.

Quali finiture ed effetti è possibile realizzare con Microtopping?

Ideal Work propone vari tipi di trattamenti protettivi che, oltre a conferire un’ottima resistenza all’assorbimento di liquidi e macchie, determinano l’effetto finale della superficie. È possibile scegliere tra effetti lucidi, opachi, satinati o naturali. In base al tipo di progetto, interni o esterni, alle caratteristiche tecniche richieste e all’effetto finale desiderato, sarà compito dell’applicatore consigliare il protettivo più adatto per il proprio rivestimento cementizio Microtopping.

Posso ottenere uno spazio continuo senza interruzioni?

Microtopping nasce per rispondere alle esigenze di chi non ama le fughe. Applicabile sia in verticale, a parete, sia in orizzontale, a pavimento, dona la massima continuità allo spazio. In ogni caso, sarà l’applicatore a valutare dove sarà opportuno rispettare i giunti preesistenti.